Presentazione "Burasca" by Aldo Drudi (Drudiperformance)

Rimini 18 maggio 2016

Nelle testate

giornalistiche di settore motociclistico se n’è parlato con trafiletti, nei

quotidiani, specialmente locali, è stato un vero evento, un evento da riviera

romagnola.

È stata

presentata una moto nuova, un concept che attualmente non avrà produzione,

dallo studio Drudi Performance. La concept è bella? È brutta? Non mi interessa,

mi interessa parlarvi dell’evento, dell’eccezionalità di aver capito quanto la

comunicazione fosse importante, della giusta scelta dei tempi e del

coinvolgimento delle persone giuste. Il mercoledì prima del Motogp d’Italia è

quanto di più tattico potesse essere scelto come data: i giornalisti dovevano

esserci, perché ancora non impegnati al Mugello, ma comunque in arrivo in

Italia. Coinvolto il Comune di Rimini, location molto figa e valorizzante

(passatemi il termine) al teatro Galli di Rimini e tutto incentrato con la

valorizzazione del made in Emilia Romagna, la moto a rappresentare la MotorValley,

i “masterchef” romagnoli per il buffet e personaggi tipici della vita romagnola

a presenziare il tutto.

Per questo

non è importante se la moto è bella o brutta, perché il successo non è stato

dato da questo fattore, ma dall’aver portato tutti ad appassionarsi al

progetto, ad averli messi insieme nella stessa sala, i medesimi, che poi dopo

pochi giorni, si sarebbero “scannati” al Mugello. Non c’erano i piloti Motogp,

ma c’erano quelli che la Motogp la comandano, degli amici per Drudi, per me

degli inarrivabili se non grazie all’invito di Paolo, che letteralmente ha

“tradotto” in fattibilità quello che Aldo voleva.

Scrivi commento

Commenti: 0